-
-
2.453 m
1.548 m
0
2,5
5,1
10,11 km

Skoðað 1174sinnum, niðurhalað 34 sinni

nálægt Chiareggio, Lombardia (Italia)

Località di partenza: Chiareggio (1612 m) Sondrio
Lunghezza: 10 km
Quota massima: 2450 m Rifugio Longoni
Dislivello complessivo in salita: 933 m
Arrivo: Chiareggio (1612 m) Sondrio
Acqua sul percorso: SI - poco dopo la partenza - rifugio Longoni
Come arrivare: da Sondrio si percorre la SP15 fino a Chiesa in Valmalenco, poi si seguono le indicazioni per la località di Chiareggio. Dopo circa 11 km si arriva a Chiareggio.
20/10/2014. Lasciamo l’auto nel parcheggio situato all’inizio del paese e iniziamo la camminata imboccando la carrareccia acciottolata con binari lastricati delimitata da muretti in sasso. La segnaletica verticale indica il Rifugio Longoni ore 2,30. Alla fine della carrareccia, sulla sinistra, c’è la fontana dove poter riempire le borracce. Qui, in estate, è facile vedere le marmotte, ma in questo periodo sembrano in letargo. Ci incamminiamo lungo il sentiero in salita, segnalato con i caratteristici segnavia bianco-rosso fino ad un piccolo terrazzo dove sono stati allestiti due pannelli didattici raffiguranti in dettaglio le cime che circondano la Val Malenco e che avremo occasione di ammirare durante il percorso. Grazie a questi panelli riusciamo ad individuare il rifugio Del Grande/Camerini dove eravamo stati nel 2011 (http://gianolinibike.it/node/1345). Ripreso il sentiero, proseguiamo in salita addentrandoci nel bosco di pini, dove facciamo appena in tempo a scorgere per pochissimi secondi due scoiattoli in fuga. Dopo 40 minuti arriviamo all’Alpe di Fora (2053 m) contraddistinta da alcune baite in pietra. Inizia adesso una dura salita che ci porta in un pianoro veramente suggestivo: i Piani di Fora (2302 m). Inoltrandoci nella piana possiamo ammirare sulla nostra sinistra il pizzo Tremoggia (3441 m) e le bellissime cascate mentre sulla destra il nostro sguardo si sposta sullo specchio d’acqua dove sono riflesse le cime del Disgrazia (3678 m). A nostro avviso rimane uno dei luoghi più panoramici e suggestivi della Valtellina. Dopo questa breve sosta riprendiamo il sentiero e ci incamminiamo verso il rifugio Longoni. Il sentiero prosegue su una distesa di rocce e sfasciumi, sempre ben segnalato dai ...continua su: http://gianolinibike.it/node/4261

View more external

Athugasemdir

    You can or this trail