Niðurhal

Heildar hækkun

790 m

Styrkleiki

Miðlungs

niður á móti

790 m

Max elevation

1.043 m

Trailrank

52

Min elevation

690 m

Trail type

Loop

Moving time

2 klukkustundir 57 mínútur

Tími

4 klukkustundir 24 mínútur

Hnit

1645

Uploaded

19. júní 2021

Recorded

júní 2021
Be the first to clap
Share
-
-
1.043 m
690 m
9,28 km

Skoðað 73sinnum, niðurhalað 2 sinni

nálægt San Polo dei Cavalieri, Lazio (Italia)

Escursione poco impegnativa (salvo il breve tratto per il Romitorio) nel Parco dei Monti Lucretili.
Giornata caldissima già dalle prime ore del mattino e ampia e diffusa foschia che ci ha privato di vedere nitidamente la catena del Gran Sasso e la piana di Roma.
Si parte dall'ampio parcheggio presso la Montagna Spaccata e già dopo pochi metri la natura ci avvolge nei suoi colori scintillanti offrendoci ombra e frescura.
Seguiamo per un breve tratto il classico sentiero 303 che conduce alla Valle Cavalera e al km 1,8 prendiamo il 302 direzione Prato Favale. Ottima cartellonistica e sentieri puliti salvo qualche rovo cresciuto durante la primavera.
Superata la strada SP3f proseguiamo sul 302A direzione Monte Morra, il cartello riporta 1h alla cima. Un cartello successivo ci indica la deviazione per la vetta e dopo un breve tratto in salita su un sentierino che si sovrappone a quelli degli animali si arriva alla cima del Monte Morra 1036m.
Il colpo d'occhio malgrado la foschia è pregevole!
Ridiscesi sul 302A proseguiamo a volte smarrendoil tracciolino e riprendendolo poco dopo alternando parti in ombra a zone coperte sino al cartello che indica la via per il Romitorio, il 303C.
Si scende su terreno sdrucciolevole sotto una grande falesia che è teatro delle arrampicate degli amanti di questo sport. La falesia venne aperta la prima volta nel 1919 e dagli anni '80 si contano almeno 60 vie di arrampicata.
Per raggiungere il Conventillo si deve superare un breve tratto attrezzato con una catena su un terreno scivoloso ed esposto. Non si tratta di nulla di impossibile, solo molta prudenza e buona agilità. Alla fine della piccola ferrata ancora qualche saltello di roccia e si arriva alla base dell'Eremo, in questa stagione avvolto dalle piante infestanti.
Il Romitorio di Sant'Angelo addossato sulla falesia si sviluppa su tre piani e all'interno è realizzato su cavità naturali dalle quali spilla anche qualche goggia d'acqua.
"Alcuni particolari costruttivi (strette scalinate di accesso, assenza di finestre al primo piano, feritoie a caditoia) fanno supporre che la struttura già esistesse nel periodo delle scorribande saracene (IX sec.), ma è ipotizzabile che l’età dell’insediamento sia anche più remota, riconducibile alla fase della dominazione longobarda (VII -VIII sec.), come accertato per molte altre cavità santuario presenti nel Lazio e in altre Regioni, talvolta con lo stesso nome. Alcune decorazioni rinvenute nell’eremo sono attribuibili al XII-XIII sec.
Al basamento, sorretto da murature alte circa 8 m, si accede mediante una scalinata esterna realizzata contro la parete rocciosa (la prima parte è rovinata). Gli arredi interni all’edificio sono scomparsi.
La struttura, ormai in stato di abbandono, si auspica che possa essere recuperata prima della sua definitiva rovina, per permettere ai futuri visitatori di scoprire un luogo ancora di grande suggestione." (descrizione tratta dal sito del Parco dei Monti Lucretili).
Tornati sul sentiero 302A si tratta solo di terminare l'anello tra piccoli spiazzi erbosi e sterpaglie.
Bílastæði

Montagna Spaccata

Varða

Sentiero 303

Varða

Sentiero 302

Varða

Sentiero 302A

Varða

Indicazioni Monte Morra

Toppur

Monte Morra 1036m

Varða

Sentiero 303C

Rústir

Conventillo oRomitorio di Sant'Angelo

Áhætta

Sentiero attrezzato

Athugasemdir

    You can or this trail