Moving time  4 klukkustundir 45 mínútur

Tími  6 klukkustundir 45 mínútur

Hnit 10071

Uploaded 21. september 2018

Recorded september 2018

-
-
156 m
-10 m
0
18
36
71,06 km

Skoðað 729sinnum, niðurhalað 37 sinni

nálægt Gianicolense, Lazio (Italia)

Abbiamo finalmente realizzato una traccia che unisce il giro dei parchi a nordovest di Roma (Villa Pamphili, Pineto e Montemario) e quei parchi descritti nel giro https://it.wikiloc.com/percorsi-mountain-bike/giro-dei-parchi-roma-sud-e-est-25781095. Il giro è di tutti i parchi 'interni' a Roma, è un anello all'interno del raccordo. Sarebbe bello, ma molto faticoso, fare una cosa simile con i parchi che sono all'esterno (ad es: Malafede, Insugherata, Marcigliana ecc). Abbiamo girato i parchi e, tranne alcune eccezioni, non le ville, per questo non troverete ad esempio Villa Borghese o Villa Torlonia.

Si parte come sempre da Monteverde, si entra a Villa Pamphili (primo waypoint) per poi uscirne, dopo un breve giro dentro, a Via Aurelia Antica (secondo waypoint). Da qui, con la strada già descritta ampiamente in almeno altri tre percorsi, si arriva all'entrata del Parco Regionale Urbano del Pineto sito in Via Besta (terzo waypoint). Nel Pineto abbiamo fatto il minimo indispensabile passando solo per la parte sopra del parco. Usciti (quarto waypoint) abbiamo preso la ciclabile in direzione sud per poi entrare, anche qui strada già descritta, nel Parco di Montemario (quinto waypoint) all'altezza della scuola elementare G. Leopardi. A Montemario abbiamo girato un po' di più, sempre tecnico e divertente e siamo usciti al solito punto vicino le Officine del Farneto (sesto waypoint). Da lì abbiamo preso la solita Via Pirano in salita per entrare nel Cimitero dei Francesi (qui manca il waypoint di ingresso perché è sconsigliato fermarsi su quella salita) dove però, a differenza delle altre volte, una volta finita la salita siamo andati a sx e non a dx. Arrivati in uno spiazzo con delle panchine siamo scesi per il sentiero a sx che esce dal parco in Via dei Colli della Farnesina (settimo waypoint). Seguiamo questa strada fino a passare sotto la tangenziale, dopodiché entriamo in un parchetto sulla sx che ci porta a Via Farnesina. Da lì facile attraversamento per Ponte Milvio. Una volta passato il ponte giriamo a sx, passiamo per il Villaggio Olimpico, prendiamo Lungotevere dell'Acqua Acetosa, con molta attenzione svoltiamo a sx su Via dei Campi Sportivi, al semaforo andiamo a dx e poi a sx su Viale della Moschea. Sembra un lungo tratto su strada ma in realtà si incontrano poche macchine e ci sono anche alcune piste ciclabili da usare. Al semaforo di Viale della Moschea saliamo a dx sul salitone di Via Ponte Salario che porta all'ingresso nord di Villa Ada (ottavo waypoint). Breve ma tecnico, soprattutto a causa del fango, giro dentro il boschetto di Villa Ada e usciamo da quest'ultima in corrispondenza dell'attraversamento della Salaria (nono waypoint). Da lì c'è una pista ciclabile che porta fino a Largo Valsolda, zona Montesacro-Nomentana. Attraversiamo quest'ultima ed entriamo nel Parco dell'Aniene (decimo waypoint), lo percorriamo tutto in direzione Ponte Mammolo per uscire appunto lì (undicesimo waypoint). Breve tratto di Viale Togliatti e poi giriamo a sx in corrispondenza di alcune scalette (dodicesimo waypoint), queste ci portano su stradine semiabbandonate (Via degli Albertini prima e Via Francesco Compagna poi), e sulla sx di queste ci sono vari ingressi del Parco della Cervelletta, noi siamo entrati dal secondo che si avvista (tredicesimo waypoint). Il giro del Parco della Cervelletta consiste in una prima parte tranquilla tra le case e in una seconda parte con più saliscendi e molto più fango. Ne usciamo su Via di Tor Cervara (quattordicesimo e quindicesimo waypoint). Da lì seguiamo via di Tor Sapienza, poi Via Tor Tre Teste, Via Buttarelli, Via Staderini e infine Via Enrico Falek per entrare nel Parco di Tor Tre Teste o Parco Giovanni Palatucci (sedicesimo waypoint). Giro del parco ed usciamo a Via delle Nespole (diciassettesimo waypoint), poi Via Bonafede, Via Passifiore e Viale Alessandrino ci portano su Via Casilina. Al primo attraversamento disponibile ci gettiamo a sx in alcuni campi, tenuti molto male, che finiscono a Via Marcio Rutilio (diciottesimo waypoint). Da lì prendiamo Viale dei Romanisti per tornare su Viale Togliatti e seguirlo tutto fino alla fine, ovvero fino a Via Lemonia, dove si entra nel Parco degli Acquedotti (diciannovesimo waypoint). Lì ci dirigiamo prima verso sud, poi due svolte a dx ci permettono di iniziare a risalire il parco e di lasciarlo, al km 55.1, per entrare nel Parco di Tor Fiscale (ventesimo waypoint). Dopo pochi metri si esce anche da quest'ultimo (ventunesimo waypoint), prendiamo alcune stradine interno, attraversiamo l'Appia e al km 57.2 entriamo nel Parco della Caffarella da Via dell'Almone (qui manca il waypoint d'ingresso perché la strada era molto trafficata e non era il caso di fermarsi). Breve giro della Caffarella ed uscita in corrispondenza di Via Ardeatina (ventiduesimo waypoint), solamente che invece di andare a dx come nell'ultimo giro andiamo a sx, ovvero seguiamo l'Ardeatina per un paio di chilometri. Al km 62.7 giriamo a dx su Viale Sartorio e subito sulla sinistra troviamo uno degli ingressi della Tenuta di Tormarancia (ventitreesimo waypoint). Breve giro dentro, purtroppo abbiamo bucati e siamo stati costretti a tornare indietro per la stessa strada, siamo usciti a Via Filippo Zaniberti (ventiquattresimo ed ultimo waypoint), peccato perché si poteva fare di più. Risolto il problema siamo tornati a Monteverde usando le solite strade che abbiamo sempre usati per raggiungere/tornare da i parchi di Roma sudest.

Il giro è forse uno dei più belli che io abbia mai caricato. Finalmente abbiamo unito le varie parti di Roma, ci sono dei passaggi su strada ma, tranne quello tra Villa Pamphili e Pineto e quello tra Tor Cervara e Tor Tre Teste, sono tutti tranquillissimi. Wikiloc da un tempo di percorrenza molto ampio ma in realtà abbiamo perso almeno un'ora a causa di varie forature tutte nello stesso momento. Giro da fare assolutamente, i km non sono pochi ma, tranne all'inizio e nel bosco di Villa Ada, la difficoltà tecnica è poca. Commenti e recensioni sono graditi.
Alla fine di Via Donna Olimpia, incrocio con Via Vitellia, si entra a Villa Pamphili
Uscita di Villa Pamphili su Via Aurelia Antica. Uscendo cercate di tenere subito la sx in maniera che risulta più facile la successiva svolta
Via Enrico Besta, sulla sx c'è un parcheggio dal quale si accede al Pineto
Si esce a Via Montiglio, si fa un pezzo contromano e poi si gira verso dx per poi prendere, nuovamente a dx la ciclabile all'altezza della stazione FS Gemelli
Da dove veniamo si attraversa Via Trionfale, si gira a sx e si entra in Via Parco della Vittoria. Ad un certo punto, sulla sx della scuola G. Leopardi, c'è il sentiero che entra nella Riserva di Montemario
Si esce alle Officine del Farneto e si gira a sx sulla temibile salita di Via Pirano che porta all'ingresso del Cimitero dei Francesi
Detto di come si prende il sentiero per uscire, esso finisce su Via dei Monti della Farnesina, prenderla in direzione sud (a dx)
Finito il salitone di Via Ponte Salario, alla biforcazione si gira a dx, e, sempre sulla dx c'è un sentiero (con annesso salottino 😂) che porta al boschetto di Villa Ada
Uscendo da Villa Ada si torna su Via Ponte Salario. Tenendo la sx si notano delle scalette, salendole si arriva su Via Salaria
Da Via Nomentana vecchia si entra nel Parco dell'Aniene. C'è anche una fontanella per il ristoro
La strada che si intravede va presa verso dx ma senza entrare nella carreggiata, basta tenersi tra il guard rail e la vegetazione fino ad uscirne quando già siamo in vista della fine della Togliatti
Percorrendo la ciclabile della Togliatti ad un certo punto si intravedono delle Scalette, scendendo ci si incammina verso il Parco della Cervelletta
Su Via Francesco Campagna ci sono vari ingressi del Parco della Cervelletta. Sono nascosti tra la siepe, va bene uno qualunque di loro
L'uscita dal Parco della Cervelletta coincide con una fattoria e delle rovine. La strada che si vede è Via di Tor Cervara, da prendere in direzione destra
Questi sono appunti i ruderi di cui parlavo nel precedente waypoint
Via Enrico Falck, passata la fermata dell'autobus c'è un parco sulla sx, prendere il sentiero principale per entrare nel Parco di Tor Tre Teste (o Parco Palatucci)
Uscita dal Parco di Tor Tre Teste in corrispondenza del centro sportivo del Savio. Va presa (occhio perché è contromano) la strada proprio davanti all'uscita
Non so il nome si questo parco, so solo che costeggia la Casilina tra Viale Alessandrino e la Togliatti. Se ne esce sulla sx su Via Marcio Rutilio
Via Lemonia, come si arriva sulla sx, c'è un ingresso per il Parco degli Acquedotti
Parco degli Acquedotti, passati sotto la ferrovia, si esce dal Parco e si entra in quello di Tor Fiscale, in corrispondenza proprio di due torri
Via di Torre Branca, uscendo si va a dx. C'è una fontanella
Finisce il parco, si prosegue su Via della Caffarella fino ad uscire su Via Ardeatina, che prendiamo verso sx
Ingresso della Tenuta di Tormarancia su Via Satrico. Ad inizio via c'è questo ingresso seminascosto sulla sx
Uscita dalla Tenuta di Tormarancia. Sempre su Via Satrico, pochi metri dopo l'entrata. Peccato aver girato così poco in questo parco ma c'è stato questo problema con la doppia foratura

Athugasemdir

    You can or this trail