• mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)
  • mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)
  • mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)
  • mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)
  • mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)
  • mynd af Grosio - Fusino - Malghera - Casera di Sacco (Sondrio)

Tími  8 klukkustundir

Hnit 3876

Uploaded 5. júlí 2017

Recorded júní 2017

-
-
2.002 m
612 m
0
10
20
40,91 km

Skoðað 287sinnum, niðurhalað 6 sinni

nálægt Grosio, Lombardia (Italia)

Località di partenza: Grosio (656 m) Sondrio
Lunghezza: 41 km
Quota massima: 2008 m Casera di Sacco
Dislivello complessivo in salita: 1501 m
Ciclabilità: 100% - 95% asfalto e 5% sterrato
Arrivo: Grosio (656 m) Sondrio
Acqua lungo il percorso: SI - in ogni paese lungo il percorso
Come arrivare: da Sondrio si percorre la SS38 in direzione Tirano. Passato il paese si continua sulla SS38 seguendo le indicazioni stradali per Bormio e alla seconda indicazione "Grosio" uscire dalla SS38 dello Stelvio seguendo la segnaletica stradale indicante Grosotto (1 km) e Grosio (2 km). Giunti all’incrocio si gira a destra sulla SP27 e giunti all’altezza della chiesa parrocchiale di San Giuseppe si gira a destra su via Fojanini e poi dritto su via Alessandro Volta dove sulla destra c’è un ampio parcheggio.
Lasciamo l'auto nel parcheggio e imboccata Via Alessandro Volta costeggiamo i giardini di Villa Visconti Venosta, dove approfittiamo della bella luce del mattino per scattare alcune fotografie alla Villa e alla parrocchiale di Grosio. Continuiamo fino alla chiesa parrocchiale di San Giuseppe (XVII sec.), giriamo a destra e proseguiamo in direzione del Municipio. Dopo 300 metri giriamo a sinistra seguendo la segnaletica stradale indicante Ravoledo e Fusino e imbocchiamo via Valorsa. Giunti all’incrocio successivo giriamo a sinistra su via Ezio Vanoni seguendo le indicazioni turistiche Valgrosina e Eita – Malghera. Percorriamo 2 km in salita con pendenza media del 6,3% e arriviamo a Ravoledo dove ci fermiamo per fotografare il castello di Grosio, che si vede in lontananza. Rimontati in sella continuiamo in salita, e a mano a mano che guadagniamo quota possiamo ammirare il panorama su Grosio e il fondovalle in direzione di Tirano. Giunti alla chiesa di San Giacomo (1056 m) ci fermiamo per fotografare la Valgrosina dopo aver percorso, da Ravoledo, altri 3,5 km con una pendenza media del 7,6%. Proseguiamo la pedalata arrivando a Fusino (1203) dopo aver percorso altri 2,4 km con una pendenza media del 6,1%. Ricapitolando, da Grosio a qui abbiamo percorso 7,9 km con una pendenza media del 6,8%. Per chi volesse abbreviare il percorso è possibile parcheggiare l'auto nel piazzale della chiesa di Fusino e iniziare da qui l'itinerario. Giriamo a sinistra seguendo l’indicazione per Malghera e iniziamo una veloce discesa che ci porta alla base della seconda diga, quella posizionata verso Eita e la Val Grosina Orientale. Dopo il ponticello sul torrente Roasco inizia la salita che ci conduce a Fies (1190), 300 metri con una pendenza media dell’8,3%. La strada continua in forte pendenza e i successivi 500 metri hanno una pendenza media del 9,1%. Questo è il “biglietto da visita” della Val Grosina Occidentale. La strada prosegue in salita poi un tratto in falsopiano lungo 1,7 km ci permette di rifiatare prima di affrontare una dura rampa lunga 650 metri con una pendenza media del 13,5%. Rifiatiamo per un altro tratto e poi altri 200 metri con pendenza media del 17,9% ci portano a 1550 metri di altezza. La salita si attenua leggermente e procediamo per altri 300 metri con una pendenza media del 15%. Giunti al paese di Sacco (1617 m) inizia un tratto di strada su sfondo sterrato costeggiato da alberi ad alto fusto, unico tratto ombroso dell'intero percorso. Qui troviamo una bella fontanella ricavata da un tronco di legno incavato con a fianco, sulla sinistra, un fungo scolpito e dalla parte opposta un tronco a forma di sedia. Procediamo in leggera salita e non appena usciamo dal bosco si apre un ampio pianoro dove troviamo il paese di Campo Pedruna (1703 m). Ripreso l’asfalto, attraversiamo …continua su: http://gianolinibike.it/node/7710

View more external

Athugasemdir

    You can or this trail